X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

Novità


Per la prevenzione incendi ora può bastare una «scia» 

Le autorimesse sono ora soggette alla prevenzione incendi
Le autorimesse sono ora soggette alla prevenzione incendi

DOMANDA: Nel settembre 2009, è stato rilasciato il certificato di abitabilità relativo ad una palazzina di nuova costruzione. Questa, nell’interrato, dispone di 16 box auto con una superficie superiore a 300 mq.Il costruttore non ha rilasciato il certificato di prevenzione incendi (Cpi). Il costruttore, nel 2009, era obbligato al rilascio di questo certificato? In caso di risposta affermativa, ora, le spese per il rilascio del certificato sono a carico del condominio o del costruttore?

RISPOSTA: Nel 2009 – in base al Dm Interno 1 febbraio 1986 – il venditore-costruttore era tenuto a rilasciare il certificato di prevenzione incendi, in presenza di un’autorimessa con più di nove autoveicoli. A seguito del successivo Dpr 151/2011, le autorimesse sono ora soggette alla prevenzione incendi, solo ove superino i 300 mq e fino a 1000 mq. In tal caso, non occorre più l’esame del progetto e il Cpi è sostituito dalla Scia.Alla stregua di quanto sopra, il Cpi a carico del costruttore è divenuto irrilevante per il condominio, salvo che per le spese relative alla Scia – ove richiesta – a titolo di danni da inadempimento contrattuale.



Fonte: L'esperto risponde de "Il Sole 24 ore" risposta a cura di Silvio Rizzonico

Pubblicato in Domande frequenti - FAQ il 03/02/2014

Condividi su:


Archivio novità


Contattaci ora

Mail: info@cchomesolution.com

Orario d'ufficio:
Dal Lunedì al Venerdi: dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00
Sabato e Domenica: Chiuso
Per richiesta preventivi CLICCA QUI





* Dati obbligatoriPrivacy art. 13 del d.lgs. 196/2003

Powered by InfoMyWeb - Presenti su Tuscia In Vetrina - Credits